modem e routers - enricoMB 2

Vai ai contenuti

Menu principale:

modem e routers

Rete & internet

Dunque come abbiamo visto nella pagina precedente la possibilità di connettersi a internet è varia.
Ma nel caso di fibra, Wadsl, Wimax e pure del 3G di norma sono i gestori a fornirci gli apparati per far funzionare il tutto.

Mentre nel caso della diffusissima adsl (ad eccezione di fastweb) è possibile sia noleggiare il modem dal nostro gestore che comprarsi l'attrezzatura che ci eviterà di pagare il canone e poi sarà riutilizzabile anche in caso di nuovo gestore. Spendiamo quindi un po' di più subito ma poi recuperiamo con gli interessi l'investimento.
La scelta dell'hardware sostanzialmente dipende da cosa vogliamo ottenere. L'impiego super base ad esempio prevede di utilizzare un solo pc connesso via cavo, in questo caso ci basterà un modem adsl con interfaccia ethernet (si trovano anche dei modelli obsoleti con interfaccia USB ma vi consiglio di evitarli). Per poter connettere più di un apparato, ad esempio se uno ha un pc fisso, un notebook, uno smartphone e magari una console di gioco che vuol connettere alla rete occorre ovviamente qualcosa di più. La soluzione sono i famosi modem-router che spesso e volentieri hanno anche un apparato wi-fi integrato in modo da poter gestire anche le connessioni wireless. Onestamente rinunciare a questa opzione non mi pare saggio, sicuramente non è un problema di costi dato che ormai i modem router wi-fi si trovano anche a poco più di 30 euro, e anche se uno al momento non avesse nessun apparato che necessità della connessione wi-fi non è detto che sia così anche nell'immediato futuro. I modelli entry level di modem-router di solito hanno (oltre all'ingresso per la linea adsl) quattro porte ethernet integrate a cui connettere fino a un massimo appunto di 4 utenze cablate, mentre via wi-fi il numero di utenze supportate è in genere molto alto, di oltre 250 utenze. Sono i prodotti più diffusi, costano il giusto e sono la cosa che consiglio ad un utente "normale".
Ne esistono di un infinità di modelli, di marche variegate e con prestazioni apparentemente diverse. Dico apparentemente perché spesso quello che davvero cambia è solo l'apparato di rete wi-fi che comunque anche nella versione base a 54mbs in standard b/g è già più del doppio più veloce di una connessione a 20mbs, ergo va più che bene per tutti. A beneficiare di apparati radio in standard n, e quindi più prestazionali saranno solo quei pochi che fanno spesso scambio di dati tra le varie utenze domestiche (tipo inviare file dal portatile al pc fisso o a un NAS). E hanno maggiori prestazioni a condizione che tutti gli apparati supportino gli standard più veloci, perché se solo uno è più lento l'intera rete si downgraderà alla velocità del componente inferiore.
Detto ciò al giorno d'oggi anche le differenze di prezzo tra prototti "lenti" e quelli più moderni si è assottigliata sin quasi a sparire, ergo acquistare un modem-router con apparato wi fi almeno in standard 802.11n è la scelta che io consiglio.
Come marche c'è solo l'imbarazzo della scelta, in genere vanno bene tutti. Io consiglio gli apparati tp-link perché sono quelli che di solito offrono il miglior compromesso prezzo prestazioni (assieme ad altri brand, mi viene in mente atlantis land ad esempio) ed hanno un catalogo vastissimo e adatto a tutte le esigenze.

Alcune considerazioni e precisazioni del caso:
1) Siamo abituati ad usare il termine abbreviato "router" per indicare quello che ci da la connessione alla adsl e ci crea la rete wi-fi. Ciò non è corretto, infatti per connetterci alla rete adsl serve un modem, per smistare il traffico di rete (anche tra più reti come quella di casa e internet) serve un router, per creare una rete wi-fi serve un access point wi-fi. Il mercato odierno comunque tende ad offrire un sacco di prodotti multifunzione che hanno queste tre funzioni integrate, sono i prodotti più pratici e più diffusi ed ecco come mai qualcuno non espertissimo può cadere nell'errore di credere che tutti i "router" siano uguali. Ciò non è affatto vero ovviamente e a volte si rischia di acquistare il prodotto sbagliato che magari "manca" della parte modem adsl semplicemente perché si è "puntato" un "vero router" puro e non un ibrido multifunzione.
2) Non tutte le connessioni a internet abbisognano di un modem, a volte l'apparato che vi installano a casa "esce" già in ethernet e quindi richiede un router "puro" (anche se a volte i modem router possono funzionare anche da router puro previa configurazione e con la "perdita" di una porta LAN a favore della porta WAN richiesta).
3) Anche chi ha una connessione adsl su doppino telefonico potrebbe decidere di preferire una soluzione non integrata comprandosi un modem adsl, un "puro" router e magari un access point separati. Dipende dalle esigenze specifiche.
4) Esistono router ancora più ricchi di funzioni oltre al modem e all'apparato wi-fi, ad esempio alcuni possono avere funzionalità VoIP, di printer server, di condivisione di unità di massa (tipo un NAS), di base per telefoni DECT e anche altre cose. Non a tutti però queste funzionalità servono, ergo verificate prima dell'acquisto che il prodotto che state per comprare faccia al caso vostro e che non abbia cose in più (e fino a lì poco male a parte la spesa) o peggio cose in meno che magari davate per scontate.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu